OKINAWA OPERATIONS S.r.l. Società Unipersonale, via dell’Economia 24/2, 35044 Montagnana (PD) Italy info@fuoriserie.it ph + 39 0429 800900 fax + 39 0429 800819 C.F. e P.IVA:05057460288 C.S. Euro 10.000,00 i.v. REA.PD-439718

Michele Ruffin

A vent’anni anni ha iniziato a cucire cinture nel sottoscala della nonna. A ventitré ha messo in piedi il suo primo laboratorio, e da allora non si è più fermato: le cinture, le etichette, la collaborazione con i grandi marchi della moda mondiale, e sempre ricerca, innovazione continua, nuovi materiali per produzioni sempre più sostenibili, sempre più green. Michele Ruffin è un instancabile, irrequieto, appassionato homo faber, un artigiano illuminato che non si rassegna alle aride incombenze amministrative dell’imprenditore, e tenacemente sperimenta, prova, riprova, cerca nuove strade. E, soprattutto, ama sognare. Quando ha iniziato, nel 1984, desidera creare cose nuove, con una libertà che il negozio di detersivi aperto dal padre non gli consente. Michele Ruffin, con molta inventiva e altrettanto ardire, si è messo in testa che anche dal profondo Veneto possa emergere qualcosa di geniale in fatto di moda. E così crea Okinawa, il marchio che all’inizio sfrutta il grande successo della moda jeans fine anni ’70 producendo cinture in rigenerato di cuoio, e poi sa riconvertirsi per realizzare le etichette dei marchi fashion più cool di sempre. Michele vuole diversificarsi dai competitor e intuisce che bisogna esprimere concretamente attenzione per l’ambiente. Nasce così Smart Materials, un centro di ricerca che lavora per la creazione di nuovi materiali derivanti dalla lavorazione della cellulosa. Il sogno di adesso si chiama FUORISERIE, ed è la piena realizzazione del progetto imprenditoriale di Michele Ruffin, convinto che il prodotto debba diventare “valore” e intenzionato a dedicarsi al ruolo che gli è più congeniale, il creativo. Fuoriserie sarà una piazza dove si incontrano talenti in ambito artistico e non solo, e clienti desiderosi di possedere oggetti unici. I consigli di Michele Ruffin a chi cerca successo: 1. PENSA A COME INNOVARE Il know-how accumulato producendo etichette è utilizzato per il progetto Fuoriserie, una vera novità in fatto di produzione e di distribuzione. 2. COMUNICA IN MODO NUOVO Io sono testimonial del mio sogno, ne parlo, lo descrivo. Ma non solo. Farò in modo di trasmettere al consumatore uno stile di vita in cui identificarsi. 3. COGLI I CAMBIAMENTI Ho capito recentemente che stava iniziando un nuovo modo di vendere e ho avuto il coraggio di immaginare clienti che abbiano la possibilità di creare i prodotti che desiderano, dal momento che la tecnologia lo consente. 4. CERCA NEL MONDO CIÒ CHE TI SERVE Con Fuoriserie intendo operare nel mondo, preferibilmente nelle aree di margine, dove “emergono” nuovi fenomeni. Fuoriserie è curiosità organizzata: riconosce nel desiderio di conoscenza una delle motivazioni principali dell’espressione ed opera per portare questa aspirazione dalla dimensione individuale a quella collettiva.
contact OKINAWA OPERATIONS S.r.l. Società Unipersonale, via dell’Economia 24/2, 35044 Montagnana (PD) Italy info@fuoriserie.it ph + 39 0429 800900 fax + 39 0429 800819 C.F. e P.IVA:05057460288 C.S. Euro 10.000,00 i.v. REA.PD-439718 cookies ita eng

Michele Ruffin

A vent’anni anni ha iniziato a cucire cinture nel sottoscala della nonna. A ventitré ha messo in piedi il suo primo laboratorio, e da allora non si è più fermato: le cinture, le etichette, la collaborazione con i grandi marchi della moda mondiale, e sempre ricerca, innovazione continua, nuovi materiali per produzioni sempre più sostenibili, sempre più green. Michele Ruffin è un instancabile, irrequieto, appassionato homo faber, un artigiano illuminato che non si rassegna alle aride incombenze amministrative dell’imprenditore, e tenacemente sperimenta, prova, riprova, cerca nuove strade. E, soprattutto, ama sognare. Quando ha iniziato, nel 1984, desidera creare cose nuove, con una libertà che il negozio di detersivi aperto dal padre non gli consente. Michele Ruffin, con molta inventiva e altrettanto ardire, si è messo in testa che anche dal profondo Veneto possa emergere qualcosa di geniale in fatto di moda. E così crea Okinawa, il marchio che all’inizio sfrutta il grande successo della moda jeans fine anni ’70 producendo cinture in rigenerato di cuoio, e poi sa riconvertirsi per realizzare le etichette dei marchi fashion più cool di sempre. Michele vuole diversificarsi dai competitor e intuisce che bisogna esprimere concretamente attenzione per l’ambiente. Nasce così Smart Materials, un centro di ricerca che lavora per la creazione di nuovi materiali derivanti dalla lavorazione della cellulosa. Il sogno di adesso si chiama FUORISERIE, ed è la piena realizzazione del progetto imprenditoriale di Michele Ruffin, convinto che il prodotto debba diventare “valore” e intenzionato a dedicarsi al ruolo che gli è più congeniale, il creativo. Fuoriserie sarà una piazza dove si incontrano talenti in ambito artistico e non solo, e clienti desiderosi di possedere oggetti unici. I consigli di Michele Ruffin a chi cerca successo: 1. PENSA A COME INNOVARE Il know-how accumulato producendo etichette è utilizzato per il progetto Fuoriserie, una vera novità in fatto di produzione e di distribuzione. 2. COMUNICA IN MODO NUOVO Io sono testimonial del mio sogno, ne parlo, lo descrivo. Ma non solo. Farò in modo di trasmettere al consumatore uno stile di vita in cui identificarsi. 3. COGLI I CAMBIAMENTI Ho capito recentemente che stava iniziando un nuovo modo di vendere e ho avuto il coraggio di immaginare clienti che abbiano la possibilità di creare i prodotti che desiderano, dal momento che la tecnologia lo consente. 4. CERCA NEL MONDO CIÒ CHE TI SERVE Con Fuoriserie intendo operare nel mondo, preferibilmente nelle aree di margine, dove “emergono” nuovi fenomeni. Fuoriserie è curiosità organizzata: riconosce nel desiderio di conoscenza una delle motivazioni principali dell’espressione ed opera per portare questa aspirazione dalla dimensione individuale a quella collettiva.